Menu Principale

Sezione Progetti

Area Download

Presentazione:

Lo studio di ingegneria STUDIO STRUTTURE e SERVIZI per L’INGEGNERIA opera dal 1986 e si occupa di progettazioni e calcoli di edifici ed infrastrutture di nuova costruzione in cemento armato, in acciaio, in muratura ed in legno. Esegue progetti di miglioramento o di adeguamento sismico di edifici esistenti, oltre che la valutazione della vulnerabilità sismica di strutture esistenti.

Titolare:

Il titolare è l’ing. Gino DI RUZZA, nato nel 1960, laureato in ingegneria civile sezione edile, ad indirizzo strutturale, presso l’Università dell’Aquila il 18 luglio 1985 con voto 110/110 con lode.

Tesi di laurea: “Il calcolo delle strutture in muratura in zona sismica

Relatore: Chiarissimo Prof. Ing. Giovanni BEOLCHINI.

· Iscritto all’ordine degli ingegneri di Frosinone in data 18/3/1986 al n. 597.

· Iscritto all’Albo speciale istituito con la legge n. 818 del 07/12/1984 con codice esp. FR0597I0165.

· Iscritto all’Albo dei Collaudatori presso Ordine degli ingegneri di Frosinone.

· Tecnico certificato UNI EN 473 ISO 9712.

Corsi di aggiornamento:

Antincendio per iscrizione all’Albo di cui alla legge n. 818 del 07/12/1984

  • Risparmio energetico (legge 10) e Sicurezza degli impianti elettrici (legge 46)
  • Normativa sismica 3274/2003, docenti delle Univv. di Roma e di Cassino:

o 1° modulo (2004 - parte strutturale, 56 ore)

o 2° modulo (2004 - particolari costruttivi e geotecnica, 40 ore)

Verifiche di vulnerabilità di edifici esistenti sensibili (2007 - 16 ore).

  • Normativa sismica DM2008, docenti delle Univv. di Ancona, di Chieti, di Perugia e di Venezia:

o Ingegneria Geotecnica (2010 – 24 ore)

  • Normativa sismica DM2008, docenti delle Univv. di Napoli, di Urbino, di Salerno e dell’Aquila:

o Strutture in acciaio (2010 – 40 ore)

  • Certificazione UNI EN 473 ISO 9712:

o Strutture in muratura: Martinetti Piatti e Taglio (2012 – 40 ore+ esame finale)

  • Conferenze ed incontri promozionali di software tecnico e di prodotti per l’edilizia.

Ambiti operativi:

Lo studio di ingegneria STUDIO STRUTTURE e SERVIZI per L’INGEGNERIA opera in ambito strutturale. I principali lavori eseguiti sono:

  • Progettazione strutturale in zona sismica di strutture civili, industriali ed infrastrutturali in cemento armato, acciaio, legno, muratura e misti.
  • Verifica di vulnerabilità sismica di edifici esistenti.
  • Progetto di miglioramento/adeguamento di edifici esistenti.
  • Indagini strutturali e interpretazione dei risultati delle indagini strutturali.
  • Consulenza ingegneristica a colleghi ed imprese.
  • Collaborazione professionale per la modellazione strutturale e la redazione degli esecutivi strutturali e/o delle relazioni tecniche e di calcolo.

Utenza:

Il bacino di utenza dello studio in prevalenza è costituito da:

  • Altri professionisti
  • Enti pubblici
  • Imprese
  • Industrie
  • Committenza privata.

Metodo operativo dello studio:

I lavori sono eseguiti in tutte le fasi all’interno dello studio da un gruppo di Ingegneri specializzati che lavorano in sinergia, con il coordinamento del titolare.

I calcoli sono eseguiti in ambiente Pro_Sap (2SI), sempre aggiornato all’ultima versione, controllati con fogli di calcolo redatti all’interno dello studio.

Ogni elaborato prima della consegna viene controllato generalmente da un tecnico diverso dal redattore.

La professionalità, il continuo aggiornamento e la qualità operativa consentono di raggiungere un’alta probabilità di approvazione dei progetti presentati in prima istanza.

Riconoscimenti:

Lo STUDIO STRUTTURE e SERVIZI per L’INGEGNERIA, essendo utente dei software della 2SI di Ferrara dal 1993, ha maturato un livello di conoscenza e di padronanza dei pacchetti applicativi strutturali, in particolare PRO_SAP, per cui la 2SI lo ha riconosciuto come Demo Point. Come tale si affianca all’efficiente Assistenza Tecnica telefonica offerta dalla 2SI, per la revisione e l’accettazione dei modelli in ambiente PRO_SAP redatti dagli utenti, con o senza licenza d'uso, oltre che per l’assistenza ingegneristica.

Lo STUDIO STRUTTURE e SERVIZI per L’INGEGNERIA è accreditato presso L’Università di Cassino per la frequenza del tirocinio dei laureandi in ingegneria ad indirizzo strutturale. Il periodo di tirocinio è riconosciuto dall’Università con l’attribuzione di crediti formativi universitari fino ad un massimo di 9.

Citazioni su riviste specializzate:

  • Chiesa Oggi n. 86 – 2009. Di Baio Editore. Nell’articolo sono riportate le immagini di alcuni edifici di culto di cui lo studio ha eseguito la valutazione della vulnerabilità sismica.
  • Acciaio Arte Achitettura n. 42 - 2010. Auge Editore. Vi è riportato un articolo su un intervento di riqualificazione urbana e costruzione di una sala polifunzionale in acciaio e c.a. di cui lo studio ha eseguito le verifiche strutturali.

Strumenti per indagini strutturali:

Quando si esegue la determinazione della vulnerabilità sismica di una struttura esistente, come anche il progetto di miglioramento/adeguamento sismico oppure il collaudo strutturale, è importante conoscere i materiali degli elementi strutturali che definiscono la struttura in esame. Pertanto lo studio è dotato di moderne attrezzature di indagine strutturale, tra cui:

· Un pacometro a scansione, per la localizzazione delle armature nel cemento armato con software per la restituzione grafica delle scansioni.

· Uno strumento ad ultrasuoni, per la stima della resistenza e dell’omogeneità del calcestruzzo.

· Uno sclerometro, per la stima della resistenza del calcestruzzo.

· Un endoscopio a fibre ottiche, per l’ispezione interna delle murature e parti strutturali non accessibili.

· Trapano con punta prolungata per l’esecuzione di fori nelle murature per l’esecuzione delle prove endoscopiche.

· Una pompa idraulica per martinetti piatti, per la stima dei parametri di resistenza delle murature.

· Mototroncatrice eccentrica per il taglio della muratura per l’esecuzione dei martinetti piatti.

· Un deformometro millesimale per il monitoraggio delle lesioni strutturali.

· Due serbatoi flessibili ad acqua e cinque deformometri centesimali, per l’esecuzione di prove di carico statiche dei solai e delle travi.

-